Skip to content Skip to footer

Detersione: i quattro passaggi della pulizia del viso

Detersione: i quattro passaggi della pulizia del viso

Puoi sceglierne le varianti, ma non puoi farne a meno: stiamo parlando della detergenza, la fase più importante della Skincare Routine. Acqua e sapone non sono sufficienti a pulire la pelle del viso in profondità, anzi possono perfino irritarla. I prodotti per la detersione vanno scelti con cura in base alle proprie caratteristiche e sono almeno quattro: scopriamoli insieme.

Durante il giorno, la pelle del viso è sempre esposta a fattori esterni come smog, inquinamento e polveri, e spesso viene appesantita da strati di make-up, sudore e sebo in eccesso.

Questi residui ostacolano la fisiologica traspirazione cutanea, occludendo i pori della pelle e quindi provocando la comparsa di imperfezioni, oltre ad accelerare il processo di invecchiamento cutaneo.

Con la detergenza è possibile eliminare tutti i residui di sporcizia che si depositano sulla cute e le cellule morte, permettendo alla pelle di respirare e di ritrovare uno stato di benessere.
Inoltre, questa è la fase di preparazione agli altri trattamenti della Beauty Routine, in quanto consente ai prodotti applicati successivamente di penetrare con più efficacia.

Due sono i momenti della giornata da dedicare a questo rituale di bellezza: la mattina e la sera. Tuttavia, come vedremo, non tutti i prodotti vanno applicati due volte al giorno. 

  • Detersione mattutina: permette di rimuovere ogni traccia di sudore e sebo prodotti durante la notte, risvegliando la pelle e preparandola a ricevere l’azione degli attivi funzionali presenti nell’essence, nel siero e nella crema giorno.
  • Detersione serale: consente di togliere le particelle inquinanti, le rimanenze di make-up e il sebo in eccesso, rendendo la pelle più percettiva ai trattamenti della sera, comprese le maschere viso e occhi.

Sciacquare il viso con l’acqua non può considerarsi una pulizia degna di nota. Aggiungere del sapone per le mani (che di solito non rispetta il pH fisiologico del viso), nemmeno. I passaggi per una detergenza completa e soddisfacente necessitano di circa un paio di minuti e si possono contare sulle dita di una mano. 

Step 1: struccare

Il primo step è un gesto da eseguire alla sera, nel caso in cui siate uscite truccate, e prevede la rimozione totale del make-up. Abitualmente vengono suggeriti due prodotti distinti, uno per la cute e uno per le zone delicate di occhi e labbra, oppure un’acqua micellare. Le salviette non sono consigliate per l’uso quotidiano e andrebbero impiegate solo occasionalmente. 

Tra le alternative si aggiunge oggi l’olio detergente, come OIL CLEANSER PRIOR, un prodotto innovativo dedicato alla pulizia del viso, in grado di rimuovere dolcemente i cosmetici dalle guance, ma anche dagli occhi, struccando e detergendo il viso in maniera delicata, con una sola passata.
Lo conosceremo meglio nello step 2.

Step 2: detergere

Che siate truccate o meno, è sempre indispensabile detergere il viso alla mattina e alla sera per ripulirlo dai residui della desquamazione tissutale e dalle impurità derivanti da contaminazione ambientale. Come abbiamo visto, la scelta del detergente non è banale. Ne esistono di diverse tipologie, ma la principale suddivisione è tra quelli a base olio e quelli a base acqua, che agiscono rispettivamente per affinità e per contrasto.

  • I detergenti a base olio, ricchi di grassi vegetali, sono caratterizzati da una texture corposa e nutriente, quindi sono particolarmente indicati per chi ha la pelle secca o disidratata. Tuttavia sono consigliati anche per la loro capacità di sciogliere le sostanze oleose, come make-up ed eccesso di sebo.

OIL CLEANSER PRIOR a base di pregiati oli vegetali, si emulsiona a contatto con l’acqua, trasformandosi in un delicato latte detergente in grado di rimuovere il trucco e liberare la pelle dalle impurità. L’estratto di Amla, unitamente agli oli, svolge un’azione antiossidante e di regolazione del sebo, mentre la Centella, grazie alle sue proprietà lenitive, dona alla pelle una sensazione di sollievo. La profumazione che ricorda la natura esotica degli oli offre un’avvolgente sensazione di benessere.

  • I detergenti a base acqua, grazie alla loro texture leggera, vengono preferiti da chi ha la pelle grassa e lucida. Contengono tensioattivi capaci di purificare la pelle rimuovendo l’eccesso di sebo e le impurità. Tra questi prodotti, gli schiumogeni sono molto amati per la consistenza soffice e delicata.

FOAM CLEANSER PRIOR è una schiuma a base di acque vegetali di Betulla e Alloro che offre una detergenza delicata ma, allo stesso tempo, profonda, lasciando una sensazione di freschezza e vitalità grazie alla presenza del Timo, che svolge un’azione rinfrescante e antiossidante. Infine il Nasturzio e il Pino cembro donano al viso un aspetto uniforme. La fragranza solare e la texture soffice sono una vera e propria coccola per la pelle.

La doppia detersione

Per una pulizia ancora più profonda, queste due tipologie di cleanser possono essere usate insieme. La doppia detersione prevede di lavare il viso prima con un olio detergente e, successivamente, con uno schiumogeno.
La scelta di uno, dell’altro o dell’utilizzo combinato dei due prodotti è soggettiva e può cambiare in base alle esigenze che la pelle manifesta nei diversi momenti dell’anno o a seconda delle abitudini. Ad esempio in inverno, quando la pelle tende a seccarsi, forse preferirai l’olio detergente, mentre in estate sentirai il bisogno di una doppia detersione. Non c’è una regola da seguire, sei libera di cambiare quando vuoi.

Step 3: esfoliare

Non va sottovalutata l’importanza di una buona esfoliazione per avere una pelle luminosa e in salute. Questo step aiuta ad eliminare le cellule morte e a supportare il turnover cellulare, che spesso viene ostacolato da una dieta scorretta, un’eccessiva esposizione solare, sbalzi ormonali o l’utilizzo di cosmetici non adatti alle proprie esigenze.
L’esfoliazione, inoltre, favorisce la circolazione sanguigna sottocutanea e stimola la produzione di collagene, preservando la tonicità della pelle e prevenendo la comparsa di rughe e segni d’espressione. 

Esistono tre tipi di esfolianti: meccanico, chimico ed enzimatico. Il primo ha una consistenza granulosa che va strofinata sulla cute e offre diversi gradi di esfoliazione in base all’intensità impressa.
Il secondo è un composto di sostanze acide che agiscono per disgregazione o sollevamento delle cellule morte; questo tipo di esfoliante va applicato principalmente alla sera perché può essere fotosensibilizzante.
Infine, l’esfoliante enzimatico rimuove le cellule morte attraverso l’impiego di specifici enzimi che garantiscono diversi livelli di esfoliazione in base alla durata di posa. 

In generale l’esfoliazione va eseguita 1-2 volte alla settimana, per non irritare la pelle, oppure quotidianamente ma per brevi periodi. 

EXFOLIANT PRIOR promuove il rinnovamento cellulare coniugando l’azione meccanica dei legni tropicali di Sandalo e Tamanu con quella delicata dei fiori di Fico d’India. Questi ultimi, uniti all’estratto di Pino cembro, svolgono un’azione illuminante e uniformante. Allo stesso tempo, l’olio di Melograno favorisce l’elasticità cutanea mentre l’Acmella contribuisce a distendere la pelle. La fragranza legnosa e cipriata trasporta in un’esperienza sensoriale, lasciando la pelle rigenerata, radiosa e levigata.

Step 4: tonificare

Tocco finale che conclude la detergenza è il tonico, una lozione a base acquosa dalla texture evanescente che va applicata alla mattina e alla sera. Oltre a rimuovere ogni tipo di residuo, il tonico bilancia i livelli del pH cutaneo e svolge un’azione umettante, contribuendo a conferire alla pelle il corretto grado di idratazione. A volte viene arricchito anche con ingredienti dall’azione lenitiva, idratante, astringente o purificante.

TONIC WATER PRIOR, grazie alla presenza di raffinate acque e specifici estratti vegetali, idrata, tonifica e prepara la pelle per le successive fasi della Beauty Routine. La Bixa svolge un’azione purificante, astringente e regola la produzione di sebo, mentre il Timo funge da antiossidante. Il Giglio di mare dona un effetto luminoso all’incarnato. Infine, la fragranza dalle note verdi e fruttate regala alla pelle energia e vitalità.


Come scegliere i prodotti per la detersione

Per scoprire quali sono i prodotti più adatti alla tua pelle e alle tue esigenze, puoi eseguire il nostro test. Rispondendo a qualche domanda sulle tue abitudini e sulle caratteristiche del tuo viso, sarai indirizzata alla Skincare Routine perfetta per te.

Iscriviti.

Iscriviti alla nostra Newsletter ti terremo informata su novità e ti seguiremo nel tuo percorso...

Inserisci i tuoi dati